HOME

Il Centro di Psicologia Clinica Monteverde è composto da un team di psicologi e psicoterapeuti che condividono un approccio alla cura della sofferenza mentale basato sui principi della psicologia cognitiva e comportamentale, valorizzando l’unicità della persona e il potere dalla relazione terapeutica come strumento di cambiamento positivo. Quando si è in uno stato di sofferenza psicologica diventa più difficile riconoscere la necessità di un aiuto specialistico per affrontare la propria condizione di disagio; molti tendono a pensare di potercela fare da soli o con l’aiuto di altre persone, sottovalutando le insidie e la complessità di alcune condizioni psicopatologiche. Spesso, erroneamente, si tende a ritenere che il sostegno di amici, familiari o partner possa sostituire l’aiuto psicologico nel corso di momenti difficili della vita. Non è così, le persone a noi vicine possono rappresentare delle risorse ma non possono offrire l’aiuto profondo, professionale e scientifico che garantisce uno psicologo professionista. Per tale ragione, è importante rivolgersi ad uno specialista in grado di valutare adeguatamente la situazione e fornire l’aiuto psicologico professionale necessario. L’intervento psicologico si differenzia da qualsiasi altro intervento d’aiuto poiché basato su competenze tecniche e professionali specifiche, frutto di un percorso formativo complesso, che non possono essere sostituite dal “sapere” e dal “saper fare” comune. Chiedere aiuto ad uno psicologo o ad uno psicoterapeuta richiede forza ed umiltà in un momento di difficoltà e sofferenza in cui si riconosce il bisogno di ricevere l’aiuto psicologico professionale che può fornire solo un esperto della salute mentale.  Rivolgersi allo psicologo per comprendere il proprio disagio, trovare soluzioni, raggiungere obiettivi e trasformare le proprie difficoltà in risorse costituisce il primo passo verso la propria salute. L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce la salute come “uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale che non può essere assimilabile alla semplice assenza di malattia o infermità” (OMS, 1978). Ciò implica che la salute psicologica non coincide con l’assenza di un disturbo psicopatologico, bensì con la promozione attiva del proprio benessere psichico.

“Ogni passo verso la propria crescita è un passo in direzione di una mente libera capace di vedere la realtà come una grande opportunità, di amare, scegliere e agire in modo creativo piegando i vincoli alla bellezza della novità e alla risolutezza nel saper cedere e conquistare ogni passo”.

Il primo colloquio presso il Centro di Psicologia Monteverde costituisce uno spazio di accoglienza, ascolto e comprensione della persona che chiede aiuto. Durante il primo incontro il paziente esporrà la propria problematica e lo psicologo, attraverso le proprie competenze professionali, offrirà un primo inquadramento scientifico del problema / disturbo alla luce delle informazioni raccolte e spiegherà in cosa consiste un eventuale percorso psicologico. Il paziente, nel confronto con lo psicologo, diviene più consapevole della sua condizione e libero di scegliere se iniziare o meno un percorso di cura in relazione alle proprie esigenze e risorse.

LA POLITICA DEL CENTRO

Tutti i servizi di assistenza psicologica offerti dal Centro si basano su una modalità di valutazione ed intervento individualizzati che tiene conto delle singole esigenze personali. Il lavoro clinico svolto con i ragazzi e gli adulti mira a sviluppare un rapporto collaborativo e attivo con i pazienti al fine di renderli pienamente partecipi e consapevoli degli obiettivi e degli strumenti psicologici acquisiti durante il percorso terapeutico.

Le linee guida del Centro sono riassumibili in:

  • Centralità della persona che richiede aiuto considerata nella sua totalità (bisogni, caratteristiche, risorse, punti di forza e debolezze);
  • Importanza della valutazione clinica, come processo scientifico e sistematico;
  • Chiarezza, raggiungibilità e concretezza degli obiettivi terapeutici a breve, medio e lungo termine;
  • Relazione collaborativa con i pazienti basata sulla fiducia e l’empatia nel raggiungimento di obiettivi concreti.

COSA OFFRE IL CENTRO

  • Garanzia di tariffe accessibili a fronte di prestazioni professionali di qualità.
  • Lavoro integrato di equipe secondo un approccio scientifico e sistematico (cognitivo-comportamentale) capace di rispondere in modo professionale e specifico alle diverse domande d’intervento.
  • Rapporto paritario, di fiducia e collaborazione con i pazienti.
  • Uno spazio psicologico a misura delle esigenze e problematiche personali.

ORIENTAMENTO PSICOLOGICO COGNITIVO COMPORTAMENTALE

L’approccio Cognitivo-Comportamentale alla sofferenza mentale aiuta la persona ad imparare a modificare le proprie reazioni emotive e comportamentali disadattive o eccessive di fronte alle situazioni che generano disagio (situazioni critiche) attraverso diverse strategie basate sulla modificazione dei pensieri e/o dei comportamenti. Aiutare la persona a sviluppare modalità di pensiero più realistiche e risposte comportamentali più adattive consente a quest’ultima l’apprendimento di una relazione più sana e funzionale con l’ambiente e con gli altri, nonché la diminuzione degli stati di disagio (es. ansia, depressione, ecc.). Il percorso psicologico mira a sostenere la persona nell’individuare pensieri negativi ricorrenti, schemi rigidi, interpretazioni irrealistiche della realtà da cui derivano la sofferenza emotiva e i comportamenti problematici al fine di modificarli in senso più adattivo e funzionale al raggiungimento di uno stato di benessere soggettivo.

Spesso cambiare i comportamenti e il modo di interpretare eventi e situazioni è fondamentale per migliorare il proprio stato di salute e lo stile di vita.

 Perché scegliere la terapia cognitivo comportamentale?

  • Perché basata su principi scientifici e tecniche concrete!
  • Perché finalizzata alla riduzione della sintomatologia in tempi relativamente brevi e successivamente al trattamento delle sue cause!
  • Perché basata sul qui ed ora, sulla sofferenza attuale: l’infanzia e le esperienze passate rappresentano utili fonti d’informazione per la spiegazione dell’origine e dello sviluppo dei sintomi, tuttavia non costituiscono il focus del trattamento!
  • Perché si fonda su un rapporto empatico e collaborativo tra paziente e psicologo-psicoterapeuta, in cui il paziente è protagonista attivo del suo cambiamento!
  • Perché è di breve-media durata e mira a fornire al paziente gli strumenti per essere autonomo una volta raggiunto il cambiamento positivo!

PREGIUDIZI SULLO PSICOLOGO!

centro di psicologia monteverde

Molte persone pensano erroneamente che rivolgersi ad una psicologo in un momento di difficoltà psicologica sia qualcosa di “disdicevole” che ci getta all’interno della categoria delle persone “strane”, “anormali”, “instabili” o “matte”. Spessissimo chi si reca dallo psicologo per la prima volta non lo dice a nessuno per timore di essere giudicato “strano” o “disturbato”. La stessa figura dello psicologo è spesso carica di pregiudizi e incertezze che in alcune persone rendono difficile assumere un atteggiamento di fiducia e apertura nei suoi confronti. Purtroppo, questa visione del mondo “paziente-terapeuta” affonda le sue radici in una cultura ignorante e poco scientifica espressione di un sapere comune fumoso che influenza la scelta di non chiedere aiuto di molte persone! Il timore di affidarsi e di doversi interfacciare con la “figura indefinita” dello psicologo spesso spinge le persone ad evitare di richiedere anche solo un colloquio nonostante si sia consapevoli della necessità di un aiuto. Spesso, il timore, l’indecisione ed i pregiudizi hanno la meglio e inducono a creare autogiustificazioni come ad esempio: “posso aspettare ancora un po’”, “non ho tempo”, “è troppo costoso”, “non saprei chi scegliere”, “alla fine potrebbe non essere così utile”, ecc.

Timore dello psicologo!

psicologa roma monteverde

Lo psicologo (e lo psicoterapeuta) è una persona con delle competenze tecniche messe a disposizione per la cura dell’altro! Perciò nel chiedere aiuto non c’è ragione di sentirsi sminuiti, problematici o in difetto. Il compito dello psicologo non è dare giudizi o consigli ma valutare i singoli casi da un punto di vista clinico e umano al fine di aiutare la persona a superare sofferenze interiori, ridurre sintomi invalidanti, reindirizzandola verso un percorso esistenziale di realizzazione. La persona “strana” è quella prigioniera di pregiudizi e timori, che pur manifestando e riconoscendo un disagio non fa nulla di concreto e utile per stare meglio, non coglie l’opportunità che nasce dalla sofferenza e si rifiuta di chiedere aiuto perdendo tale opportunità di miglioramento!

UTILITA’ DI UN PERCORSO PSICOLOGICO!

psicologo gianicolense romaUn percorso psicologico in tutta la sua difficoltà e impegno rappresenta un’opportunità di cambiamento esistenziale e raggiungimento di uno stato di benessere psico-fisico. Intraprendere un percorso psicologico significa occuparsi di se stessi in un momento in cui si percepisce sofferenza e incapacità di vivere con serenità le situazioni sociali, il lavoro, la famiglia e più in generale il rapporto con gli altri e con se stessi! Quando ansia, depressione, impulsività, rabbia ed altri stati percepiti come fonte di sofferenza interferiscono con il vivere di ogni giorno chiedere aiuto rappresenta una scelta saggia e non una debolezza!


 Problemi per i quali è opportuno chiedere aiuto allo psicologo!

ANSIA

ATTACCHI DI PANICO

DEPRESSIONE

STRESS

FOBIE

IPOCONDRIA

DISTURBI DELL’UMORE

DISTURBI DELLA PERSONALITA’ 

DISTURBO OSSESSIVO COMPLULSIVO 

DIPENDENZA AFFETTIVA, EMOTIVA e RELAZIONALE

DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

(Disturbi della nutrizione e della alimentazione)

PROBLEMI COMPORTAMENTALI 

(Impulsività, Alimentazione, Alcolismo, droghe, ecc.)

DISTURBI PSICOSOMATICI

(Gastrite,  Ipertensione,  Cefalee Tensive, Dermatite, ecc.)

 INSICUREZZA, SCARSA AUTOSTIMA e AUTOEFFICACIA  

PROBLEMI LAVORATIVI

PROBLEMI SESSUALI e di IDENTITA’

DISAGIO GIOVANILE e DIFFICOLTA’ SCOLASTICHE

(Comportamenti Adolescenziali a Rischio, Uso di Sostanze, ecc.)

DISTURBI DELL’APPRENDIMENTO

PROBLEMI DI COPPIA 

SOSTEGNO GENITORIALE 

CHIEDERE UN AIUTO SPECIALISTICO PUO’ FARE LA DIFFERENZA!

Se pensi di soffrire di uno di questi problemi o hai dei sintomi che rendono difficile la tua vita è probabile che tu abbia bisogno di un aiuto psicologico! Non ricorrere all’automedicazione: alcuni sintomi possono essere segnali importanti di una condizione di sofferenza psicologica che non deve essere sottovalutata!

Ti consigliamo di richiedere una consulenza specialistica  presso il nostro centro, potrai avere un confronto con uno specialista e ricevere una valutazione professionale e delle indicazioni sul trattamento!

“Non scoraggiatevi. E’ spesso l’ultima chiave quella che apre la serratura“

(Paulo Coelho)